Pagine Menu
RssFacebook
Categorie Menu

Posted on set 5, 2012 in Agricoltura, News, Portfolio

Vendemmia: meglio il contratto avventizio

Vendemmia: meglio il contratto avventizio

[fonte: ilfriuli.it/regione]

di Alessandro Di Giusto

Contributi bassi per chi lavora

POCA TUTELA. Utili di certo alle aziende, ma sulla loro efficacia anche per scoraggiare il lavoro nero, il segretario Flai-Cgil Udine, Fabrizio Morocutti, esprime più di qualche perplessità: ” I cosidetti ‘buoni lavoro’ pare siano diventati la soluzione di tutti i problemi in Fvg. Sempre più spesso si è voluto enfatizzare che questo strumento dava tutele. Invece la verità è un’altra: chi è pagato con i voucher, non è considerato un lavoratore dipendente, e pertanto non ha diritto alle prestazioni che l’Inps garantisce a un dipendente assunto in agricoltura con un contratto avventizio, quali malattia, assegni familiari, pensione – tenuto conto che in molti casi bastano 51 giornate per avere i contributi pensionistici per tutto l’anno, maternità e disoccupazione agricola. I contributi a favore dell’Inps, inclusi nei voucher, sviliscono le stesse prestazioni pensionistiche fututre già ridotte all’osso. Ecco perché ricordiamo sempre che l’assunzione con un contratto di tipo subordinato (avventizio) è l’unica strada”.

*per leggere l’intero articolo dedicato all’argomento, scarica il

Share Button